Agrinido Orto dei Pulcini

L’Agrinido di Ostra è uno speciale asilo nido integrato alle attività dell’azienda agricola Larisa Lupini, progettato interamente a misura di bambino di modo da facilitarne il naturale inserimento e la relativa vita didattica quotidiana. Si tratta di una struttura che recupera il volume di un edificio esistente e che occupa una superficie di centocinquanta metri quadrati, inglobata nel paesaggio mozzafiato delle colline anconetane. L’orto dei pulcini è stato pensato per essere a tutti gli effetti un ambiente accogliente e familiare. L’edificio è stato realizzato in legno, a indicare l’importanza della scelta di materiali e tinteggiature naturali per questa determinata destinazione d’uso, tanto più in tale contesto. Nelle dimensioni quanto nella distribuzione degli spazi, risulta come una casa monofamiliare abitata dai bambini, con giardino, tre patio esterni e la possibilità eccezionale di disporre di tutto il perimetro dell’azienda agricola circostante. Una vista panoramica sulla città vi aggiunge poesia, tanto che questa proposta di bioedilizia, classe energetica A, è stata definita come «la nuova scommessa della regione Marche». Ciò che ha mosso in maniera evidente il progetto architettonico è la volontà che i bambini crescano quotidianamente in rapporto diretto con la natura. Cosicché gli spazi interni sono ripartiti per favorire un contatto continuo con l’esterno, a partire dall’ingresso principale che risulta simmetrico all’uscita verso il giardino. Le scelte distributive rispettano l’idea di mantenere un luogo aperto e diviso solo da elementi di arredo mobili per permettere ai bambini di svolgere le attività previste e giocare, avendo una vista completa dell’insieme a partire da spazi di piccole dimensioni. Accortezze stilistiche, guidate dal metodo educativo differenziato Montessori, rendono tutti i punti di riferimento visibili e accomodanti affinché il bambino sia libero, come motivano i progettisti, «di lavorare e giocare in un ambiente silenzioso, ovattato, di muoversi e scegliere secondo le proprie esigenze, bisogni e desideri e non secondo schemi, o scelte degli educatori». Sono stati scelti infatti materiali e colori neutri tanto per le strutture quanto per gli arredi disegnati e realizzati a misura, in legno naturale e bianchi. Per lo stesso motivo nella zona “della nanna” si sono voluti attrezzare i lettini senza sbarre o sponde per lasciare autonomi i piccoli di salire e scendere a secondo del proprio bisogno di sonno. Con altrettanta cura progettuale sono state individuate percorrenze chiare tra gli spazi interni e verso quelli esterni; l’intero edificio si basa sul passaggio dentro-fuori, tramite aperture sistemate secondo le inquadrature specifiche sul paesaggio: cosicché dallo spazio principale, quello del gioco e delle attività, nonché dall’area cucina, dalla camera da letto e dal bagno dei bimbi si apre la vista su diversi scorci collinari. Esempio di grande architettura in piccolo.

Testo di Petra Vinci
Foto di Gianluca Rossetti

Intervento
Agrinido L’Orto dei Pulcini asilo nido in azienda agricola
Luogo
Ostra (AN)
Progettisti
Silvia Lupini, Antonella Semeghini, Gianfranco Barchiesi
Committente
Azienda Agricola Lupini
Anno di redazione
2012 - 2013
Anno di realizzazione
2013
Imprese esecutrici
Piccoli Lavori Snc, Subissati Srl
Imprese fornitrici
Decorsinergy Cartongessi e Pittura, Farolfi Arredamenti, Arca di Noè, Tecnoservice Cuncine, Arca di Noè, Nuova Comes, Brocanelli, IMEC, Infinity Pannelli Fotovoltaici
Caratteristiche tecniche particolari
Costruzione in bioedilizia, legno con particolare attenzione all’uso di meteriali e tinteggiature naturali, classe energetica A