Elegante funzionalità

Nel centro di Palermo, in via Libertà, una ristrutturazione ha interessato un appartamento situato all’interno di Palazzo Di Fazio, un edificio risalente agli anni ‘30. Della ristrutturazione si è occupato il team dello studio di architettura 4E, guidato dai progettisti Fabio Costanzo e Maria Rosaria Piazza. Come tipicamente avveniva, in costruzioni di quel periodo, i vari ambienti erano collegati da un lungo corridoio, piuttosto stretto e che, inevitabilmente, distanziava troppo le stanze. La distribuzione spaziale era poi piuttosto limitante: l’ingresso e la zona cucina erano situati nella parte meno luminosa dell’abitazione, ricevendo luce solamente dalla stretta corte condominiale, mentre la vista più interessante - su via Libertà - era situata dalla parte opposta rispetto all’ingresso e suddivisa tra due diverse stanze, piccole e comunicanti tra loro. La prima fase progettuale ha dunque richiesto una radicale revisione dell’impianto distributivo. In seguito ad essa, si è ricollocata la cucina sul lato più luminoso dell’abitazione e si è intervenuti sull’accesso all’appartamento, disegnandolo in modo da creare gli spazi per realizzare una confortevole suite con vestibolo, stanza da letto, bagno e cucina armadio. L’impronta identitaria e la vera e propria peculiarità del progetto è un materiale: il legno Makassar Ebony. Esso caratterizza il sistema mobile che funge tanto da boiserie quanto da contenitore, creando un unico effetto cromatico che guida il visitatore, accompagnandolo fino alla zona più luminosa. È un organismo imponente, complesso e sapientemente sfaccettato quello creato da questo pregevole legno scuro venato; esso riempie in maniera dinamica il cammino dall’ingresso fino alla rinnovata e più ampia zona living, dando un piacevole ritmo al passo di chi lo percorre. Una sola veduta include ingresso e salone e all’interno di essa si trovano gli ingressi per il bagno degli ospiti e il locale lavanderia di servizio, non è però facile trovarli ad un primo sguardo, mimetizzati perfettamente come sono all’interno del volume legnoso. I mobili contenitori sono stati allocati negli elementi di testata, consentendo così la creazione di spazi altamente funzionali dotati di linee nette e scultoree. La moderna cucina di cui si è scritto è sobria ma ricercata, dotata di isola e finitura in resina cementizia. Essa è stata arricchita da un originale mobile dispensa di design, pensato e realizzato dagli architetti che hanno curato l’intervento, sulle cui ante (dimensioni circa 2,5 x 2,5 metri) è stata interamente riprodotta, a pennello, una natura morta di Giorgio Morandi. In tale rappresentazione, semplici oggetti di uso quotidiano vengono nobilitati ed elevati a forme poetiche ed assolute. La cucina comunica con la zona pranzo ed il soggiorno. Gli arredi ed i materiali delle zone giorno, così come di quelle notte, sono stati accuratamente selezionati dallo studio che ha curato la ristrutturazione, attraverso un sempre misurato accordo cromatico. Il comfort abitativo è garantito da un sistema domotico in grado di gestire i diversi impianti tecnologici dell’abitazione e dall’illuminotecnica, capace di creare atmosfere mutevoli ma sempre ricche di fascino. Sia il bagno padronale che quello destinato agli ospiti sono su disegno e gli interni risultano estremamente luminosi. Il lavoro appare indiscutibilmente originale ed accurato; gli ambienti sono ora ben più flessibili, accoglienti e funzionali rispetto alla precedente disposizione e il ritrovato senso dello spazio rende la casa davvero elegante.

Testo di Giulia Gelsi
Foto di Fabio Gambina

Intervento
Ristrutturazione di un appartamento
Luogo
Palermo
Progettisti
Studio 4e - Fabio Costanzo, Maria Rosaria Piazza
Committente
Privato
Anno di redazione
2014
Anno di realizzazione
2014 - 2016
Imprese esecutrici
M.P.EDIL. COS
Imprese fornitrici
Minotti (divano), Poliform (credenza e tavolo), Panzeri, Secto Design, Belfiore (lampade), Cea (rubinetteria), Modulnova (cucina) Laminam (rivestimento bagno),
Dati dimensionali
130 mq
Caratteristiche tecniche particolari
Appartamento in un edificio storico del 1930 realizzato con tecnica mista in cls e muratura