Eclettismo e gioco di stili

Incastonato nel quartier generale del Razionalismo Italiano, meglio conosciuto come quartiere dell’EUR, il nuovo locale progettato da Rocco Bellanova e dal team di Anvi Design vuole discostarsi dalle architetture razionaliste, ricreando all’interno uno scrigno ricolmo di tesori e grandi contrasti. Incastonato in una dimensione quasi surreale composta dai drappeggi di mosaici in specchio dorato, dalle valigie in pelle di coccodrillo e dalla cascata di piccole rane in lustri di ceramica, il locale si fa riflesso di scelte architettoniche azzardate ma coraggiose. Le numerose note variopinte di infiniti dettagli caratterizzanti si pongono, altresì, in netta contrapposizione con il rigore delle tubature cromate che s’intersecano creando punti di fuga verso l’infinito nel rivestimento del bancone e con blocchi di cemento grezzo che fungono da ripiani per bottiglie di vino e per i monitor, di tutt’altre suggestioni. Grazie ad un trucco di spaesamento alla Oldenburg, ingigantito a sua volta delle mollette da bucato che fungono da basamento per i tavolini, ai corredati da divanetti chic in pelle scamosciata e alle sedie realizzate con vecchi fusti di metallo per olio lubrificante, l’ambiente sembra rievocare atmosfere stilose della scena newyorkese contemporanea, dove s’incontrano un mix di stili e arredi diversi pur personalizzando l’ambiente con un carattere forte e incisivo. Questo eclettismo e connubio tra generi diversi viene inoltre evidenziato e valorizzato da arredi realizzati con vecchio legname che conferiscono allo spazio un tocco vintage, anche mediante il sapiente utilizzo di alcuni pezzi originali. Per quanto concerne l’illuminazione, vi sono lampade di derivazione industriale ed un lampadario a doppio tronco di cono in tessuto bianco progettato appositamente, che funge da fonte principale d’illuminazione del locale. In completa antitesi dell’interno, la parte esterna di un rigoroso bianco che si riallaccia all’ambiente circostante del progetto E42. Un locale dal sapore cosmopolita in grado di trasferire il suo aspetto e carattere anche in altre capitali europee, come da intenzione della committenza.

Testo di Andrea Fusco
Foto di Spartaco Biasini e Andrea di Palma


Intervento
Lounge bar “Frog”
Luogo
Roma
Progettisti
Rocco Bellanova
Collaboratori
Federico Pigati, Stefano Santini
Committente
Salvatore Piccione Holding
Anno di redazione
2012 / 2013
Anno di realizzazione
2013
Imprese fornitrici
Italproget, Ceramiche Appia Nuova, Davide Medri, Illuminami, Atom Divani Green
Dati dimensionali
80mq