Il fuoco: fulcro dello spazio

L’abitazione si inserisce in una palazzina del Novecento che sorge ai piedi dei colli bolognesi e che, a pochi passi dal centro storico, gode ancora della natura e si rifugia dal caos cittadino. Si accede all’edificio, che mantiene la sua conformazione esterna originaria , da via San Mamolo e si sale tramite due rampe di scale al primo piano vivibile. L’interno dell’abitazione ha subìto alcune modifiche murarie; le pareti divisorie sono state sventrate per dare vita ad un ambiente unico e libero, scandito da una struttura di ipe in acciaio lasciate a vista. La quasi totale assenza di pareti cieche risalta il paesaggio e la luce che vengono incorniciati dalle aperture vetrate dando ulteriormente la percezione di libertà. L’appartamento si sviluppa prevalentemente su due livelli: un piano ‘open space’ che comprende soggiorno e cucina con una zona di servizio, e il piano del sottotetto con due camere da letto e un’ampia stanza da bagno. Si accede alla zona notte, al piano superiore, tramite una scala che si sviluppa intorno al camino, fulcro dell’intera zona giorno. La posizione centrale di questi due corpi, la scala e il camino, suggerisce fin da subito all’architetto Frisoli, una soluzione progettuale forte e generatrice di spazi. Nasce un’interessante composizione geometrica: la verticalità della scala accentuata dalla canna fumaria si contrappone all’orizzontalità del basamento che si relaziona con la pianta trapezoidale della zona giorno. L’idea si sviluppa anche nella volontà di creare un camino che dialoghi non solo nella forma ma anche nei materiali con il resto dell’abitazione; la canna fumaria è in acciaio scuro come le ipe mentre il basamento è in cemento come la scala d’accesso. Il camino oltre a essere volutamente il fulcro che origina i diversi ambienti, viene concepito come parte integrante dell’arredo: un divano, una serie di panche su cui sedersi, sdraiarsi e cercare il calore del fuoco sorseggiando un buon bicchiere di vino. Dalla parte della cucina una seduta a forma di panca che si relaziona col tavolo, mentre nella zona relax una seduta ad angolo più generosa. Frontalmente due cavità per contenere la legna. La pavimentazione dell’appartamento è nella sua totalità in legno di quercia trattato appositamente per resistere anche alle zone più umide. In legno, questa volta pitturato di bianco, sono anche le travi a vista di tutto il sottotetto. La cucina, bianca e spaziosa è costituita da un blocco contenente punto fuoco e punto acqua, un bancone snack e vani a scomparsa; di fronte, un volume composto da elettrodomestici per la conservazione e cottura dei cibi e una capiente dispensa. Al bianco dominante si contrappongono il tavolo nero dalla linea semplice e funzionale e le ipe in cui trovano spazio libri e molteplici oggetti. Nella zona giorno inoltre sono collocati l’area relax e il bagno di servizio. Al piano superiore la zona notte è composta da due spaziose camere da letto con le relative cabine armadio e da un ampio bagno con vasca ad angolo. Per quest’ultimo è stata utilizzata una tinta a smalto mentre le pareti del box doccia sono rivestite con lastre di pietra. Il progetto di illuminazione è stato interamente curato da un team di professionisti che ha personalizzato gli ambienti con diverse tipologie di corpi luminosi in base anche alla loro funzionalità. La scelta è ricaduta su lampade ad incasso per la zona giorno e per le camere da letto con la possibilità di regolare l’intensità della luce, mentre nel corridoio d’accesso alle camere e nei bagni, sono state utilizzate coppie di corpi illuminanti a parete. Luce naturale filtrata di giorno dalle numerose aperture, luce artificiale controllata di notte nella sua forza, materiali ‘industriali’ dalle forme decise e nitide contrapposti a colori caldi favoriscono a creare un’atmosfera accogliente e conviviale.

Foto di Edoardo Ferrari

Intervento
Ristrutturazione//restauro interni
Luogo
Bologna
Progettisti
Rebecca Frisoli
Committente
Privato
Anno di redazione
2010
Anno di realizzazione
2011
Imprese esecutrici
Milana costruzioni
Imprese fornitrici
Viabizzuno; Tematic (Zucchetti.Kos, Flaminia, Globo, Irap, Altamarea)