Progetto Studenti Felici

La trasformazione di case qualunque in allegre abitazioni per studenti

Grazie a una proficua ed efficace collaborazione tra due studi romani, StageRô di Roberta Anfora e Mokaarchilab di Monica Fraschetti, un immobile datato e senza carattere si può trasformare in un batter d’occhio in una casa luminosa e colorata, pronta ad accogliere studenti fuori sede nella città eterna. Studiare lontano da casa, al giorno d’oggi, significa distaccarsi dalla propria famiglia ma soprattutto fare fronte a un investimento economico abbastanza importante. La mission del progetto #StagingStudentiFelici©, questo è il suo nome, è quella di coccolare questi ragazzi e far sì che la vita in questa casa si trasformi in un’esperienza confortevole e piacevole. Tutto è pensato per rendere gradevole la permanenza; i mobili sono accuratamente scelti e non sistemati a caso e le parole d’ordine sono pulizia e accoglienza. I proprietari degli immobili sanno che sono in buone mani e che le loro case saranno ben diverse dalle altre destinate al mercato degli affitti per studenti. Un esempio di trasformazione è avvenuto in un quartiere di nicchia alle spalle di San Giovanni, in un’esclusiva e residenziale strada poco trafficata, tra villette e palazzine di inizio Novecento un tempo adibite all’edilizia popolare ma oggi restaurate e di connotazione borghese. In prossimità c’è l’omonimo parco di Villa Fiorelli, oasi urbana di un ettaro fra piazza Lodi (Metro C), Re di Roma e la stazione Tuscolana, nel VII Municipio. La ristrutturazione ha creato uno spazio giovane e dinamico, pensato unicamente per essere gradevole agli utilizzatori finali. Gli interni delle zone private come quelli degli spazi comuni sono stati progettati in ogni loro dettaglio; un esempio è l’allegra lavagna comunicativa disposta nell’area cucina dove i ragazzi possono esprimere la loro creatività e lasciare messaggi di promemoria. L’ingresso è uno spazio comune che accoglie le esigenze di vita dei giovani ospiti mentre le camere da letto sono colorate, luminose e arricchite con carte da parati di marca Scion utilizzate anche per decorare i lampadari a sospensione. La zona notte è stata pensata per riposare e per studiare; spesso è dotata anche di un piccolissimo spazio esterno ideale per oziare e per godersi un po’ di ponentino romano. Gli ambienti sono stati rinnovati anche grazie alla posa di pavimenti flottanti in PVC effetto legno, sistemati direttamente sul vecchio rivestimento esistente. I due bagni, infine, sono stati resi moderni e funzionali grazie a un nuovo design dato anche dalla particolarità dei materiali adoperati. La cura dei dettagli nell’allestimento, l’alternanza di bicromie di tendenza, gli arredi coordinati con stoffe e carte da parati, lo stile scelto e le idee creative di StageRô e Mokaarchilab sono altri importanti elementi che contribuiscono al successo del risultato visivo finale. La collaborazione di questi due studi punta sempre a un’attenta e costante ricerca di materiali di edilizia ecosostenibili e arredi eco-friendly, sempre nel rispetto di ogni budget programmato.

Testo di Sara Renzoni
Foto di Roberta Anfora, Monica Fraschetti

Intervento
Casa per studenti
Luogo
Roma
Progettisti
Roberta Anfora, Monica Fraschetti
Committente
Privato
Anno di redazione
2018
Anno di realizzazione
2018
Imprese fornitrici
Ceramiche Appia Nuova
Dati dimensionali
78 mq, 13 mq (balconi)