L’essenzialità della materia

Pensare ad una linea progettuale e soprattutto riuscire a seguirla non è un lavoro da poco, specie se questo filo conduttore è dato da cinque temi che si diffondono in 150 mq di attico, in un edificio degli anni ’60 nel cuore della Bologna storica (quindi entro le mura medioevali). Un appartamento che al momento dell’acquisto da parte dei committenti versava nella totale incuria: da qui è partita la progettista bolognese Perla Rebecchi, con in testa un filo conduttore a guidare la totale ristrutturazione di questo attico. Un progetto che stupisce per la delicatezza con cui sono stati pensati gli spazi, amplificandoli - anche per venire incontro alle esigenze dei committenti - così da sfruttare appieno le potenzialità a disposizione. Cinque temi portanti quindi, che partono prima di tutto dai materiali: vetro, cemento e legno. Questi sono alla base di tutte le idee della progettista e delle loro applicazioni pratiche: i materiali sono il punto di partenza - il primo tema - e sottolineano la continuità che ricorre in tutto il progetto. Partendo dal parquet, altro tema che bene esprime la continuità concettuale voluta da Rebecchi, si coglie come il rovere di slavonia posato “a correre” (in soggiorno e nelle camere) e “a cassero regolare” (nella passerella della vetrata), enfatizzi e dilati gli spazi, specie quelli angusti come il corridoio che accompagna la grande vetrata. Vetro che è un altro tema progettuale e lo si può vedere dal suo sapiente uso lungo gli ambienti della casa: la grande vetrata che separa e al tempo stesso mette in comunicazione il mondo esterno con quello interno. Vetro anche per le grandi porte a tutt’altezza che separano senza separare davvero la continuità tra i due ambienti in opposizione: cucina ed anticamera della zona notte. I muri, gli ostacoli visivi, vengono perciò rimossi per dare vita agli spazi. La seduta continua in cemento armato - ultimo dei temi progettuali - è creata attraverso l’elemento strutturale che accompagna il fronte e segue il contorno degli infissi, a ribadire come il corridoio assieme al camino siano il cuore del progetto. Il camino appunto, è la fusione di tutti temi - cemento, legno e ferro - posto nel cuore dell’appartamento. Spazio e materia trovano in questo progetto il giusto connubio: l’essenziale è visibile agli occhi.

Testo di Massimiliano Gattoni
Foto di Archivio Perla Rebecchi, Massimiliano Orazi

Intervento
Attico in Centro Storico
Luogo
Bologna
Progettisti
Perla Rebecchi
Committente
Privato
Anno di redazione
2009
Anno di realizzazione
2010
Costo
Euro 300.000,00
Imprese fornitrici
La porta e le finestre (porte filo muro), Vetereria Medicinese (opere in vetro), Schüco (infissi)
Dati dimensionali
150 mq (appartamento), 80 mq (terrazzo)