Aria, acqua e terra

L’intervento in oggetto riguarda l’ampliamento e la sistemazione di un’importante azienda in crescita come la Sterling. Il lotto di area che riguarda il complesso è di circa seimila metri quadrati, di forma rettangolare con dislivello di 80 centimetri rispetto al piano stradale, adiacente alla struttura esistente e caratterizzata dalla presenza di depositi di materiali infiammabili. Al centro del terreno si trova un manufatto di non particolare rilievo che verrà comunque reinterpretato alla luce del nuovo progetto. L’intento principale è, da un lato l’ampliamento coerente dell’area produttiva e dall’altro l’accorpamento dell’edificio direzionale con quello organizzativo in modo da dare un’immagine dell’azienda completamente rinnovata. Il nuovo complesso prevede due volumi destinati uno alla parte produttiva e l’altro alla zona amministrativa e direzionale. Legati tra loro in un sistema ergonomico e funzionale, i due volumi sono comunque riconoscibili nella loro identità; la struttura destinata alla produttività appare massiccia, solida e pesante e ben ancorata a terra mentre l’edificio destinato al reparto uffici è più leggero, in vetro e acciaio e collegato al terreno tramite un flessibile percorso su pilotis. Due complessi quindi strettamente legati tra loro ma bene definiti nelle loro funzionalità sia operative che estetiche. Un grande portale all’ingresso rievoca la potenza di un’azienda in crescita che non tema la sperimentazione, l’innovazione e la ricerca, esso ingloba il grande prisma in vetro e acciaio calato nell’acqua. L’acqua assume il ruolo dunque di elemento chiave del progetto, raccordo tra le diverse realtà di un’azienda, attesa tranquilla nell’ambiente della hall, culla per quell’elemento scultoreo originario che si trasforma in pezzo identificativo della reception. L’acqua, il vetro, l’acciaio contribuiscono al rispetto di un passato che viene valorizzato, reinterpretato e rivissuto alla luce del nuovo tempo.

Testo di Ester Marinelli
Foto di Michele Panduri, Fabio Bracarda

Intervento
Sterling Sniff Italia Spa Nuova sede direzionale e produttiva
Luogo
Solomeo – Corciano (PG)
Progettisti
Mauro Zucchetti
Collaboratori
Antonio Iannielo
Committente
Sterling Sniff Italia Spa
Anno di redazione
2008
Anno di realizzazione
2010
Costo
Euro 2.800.000
Imprese esecutrici
Ricci costruzioni - opere in c.a.; Taddei costruzioni - opere in acciaio; Profer system - opere prefabbricate
Imprese fornitrici
Scheuco – facciata continua e infissi; Prodema - rivestimento parete ventilata; Gobbini marmi; Taddei costruzioni – acciaio; Tamagnini impianti; Profer system; Pieretti carpentiere; Arredi Barlozzini
Dati dimensionali
600 mq - uffici; 1500 mq - produttivo
Caratteristiche tecniche particolari
Facciata ventilata, elemento bioclimatico passivo, con rivestimento di finitura in legno per esterno trattato con resine fenoliche (Prodema)