Innesti di natura in città

Le città evolvono e le parti del tessuto si trasformano cercando nuovi significati. A Imola un capannone anonimo, posto in un ampio comparto industriale dismesso in prossimità della stazione, ha ritrovato una forte identità grazie all’intervento di recupero degli architetti Gianluca Macchini e Matteo Selleri. Il fabbricato originale era già stato sottoposto ad un intervento di trasformazione negli anni ’80, con l’inserimento di un’attività commerciale vicino al laboratorio artigianale. Nel capannone a doppia altezza era stato aggiunto un impalcato interno nella parte verso Viale Marconi, così da realizzare su due piani sala mostra, area vendita e uffici. La facciata principale era stata alterata da una struttura intelaiata in acciaio e da un’ampia vetrata. Gli architetti Macchini e Selleri si sono approcciati al fabbricato esistente, cercando di instaurare un rapporto più equilibrato tra il tessuto costruito e la natura, troppo spesso emarginata dalla città. Il progetto, con il tentativo di migliorare il comportamento energetico e bioclimatico dell’edificio, si basa su due concept legati al paesaggio: una facciata verde e una corte interna. Su Viale Marconi, la facciata in stile post-moderno è stata mantenuta ma colorata di bianco e mascherata da una sovrastruttura vegetale connessa all’impalcato esistente. Un sistema metallico ad uso fioriera, collegato da elementi in alluminio ai fronti esistenti, ha permesso di ridisegnare completamente l’affaccio. Le piante sono visibili anche internamente, rendendo l’atmosfera di lavoro molto più gradevole e gratificante. Questa struttura consente una schermatura degli spazi interni dall’intenso irraggiamento solare estivo e una permeabilità maggiore nel periodo invernale. Il verde di questa cortina è stato progettato accuratamente tenendo in considerazione la stagionalità delle essenze utilizzate; il fondale è stato realizzato con piante rampicanti mentre la parte più esposta è composta da graminacee ornamentali. La manutenzione è garantita da una passerella inserita tra il sistema delle vasche e la facciata stessa. All’interno del volume è stata scavata una corte verde, illuminata dal nuovo lucernaio in copertura. Al di sotto un bacino interrato consente la raccolta dell’acqua piovana di tutta la copertura, riutilizzata per l’irrigazione delle stesse piante. Questo “giardino d’inverno” consente un’ottimale captazione della radiazione solare per l’illuminazione degli spazi posti sul fronte interno, altrimenti troppo buio. Un percorso a terra con vasche di essenze vegetali conduce ai vari ambienti e permette, tramite un blocco per i collegamenti verticali e varie passerelle, di raggiungere il piano degli uffici e il sottotetto dove sono collocati gli impianti. La proprietà, CON.AMI (Consorzio Azienda Multiservizi Intercomunale di Imola), ha richiesto l’inserimento al piano terra di una farmacia comunale a servizio della collettività e al piano primo di una serie di uffici. La farmacia, con ingresso da Viale Marconi e anche da Via Senarina, rappresenta un progetto-pilota, un modello da replicare in altre città come servizio integrato in grado di distribuire tre aree tra loro complementari: un’ampia area vendita, un’area di consulenza/servizi per il pubblico ed un’area di deposito/logistica. Al piano primo sono collocati gli uffici con sala-riunione, spazi tutti circoscritti da pareti attrezzate vetrate; in alcuni punti dei cavedi interni consentono di traguardare visivamente verso la sottostante farmacia. L’intero piano è occupato da una pavimentazione ceramica sopraelevata; una superficie orizzontale in listelli di legno circoscrive invece la sala riunione. A livello impiantistico, al piano terra il sistema di riscaldamento e raffrescamento è stato posizionato a pavimento, al piano primo alloggiato nel controsoffitto. Il comfort termico interno è garantito inoltre da un cappotto perimetrale che rende l’involucro più efficiente. Nel vecchio laboratorio artigianale a doppia altezza è stato realizzato invece un parcheggio a servizio dell’immobile con accesso controllato da via Senarina.

Testo di Giulia Gelsi
Foto di Mattia Pasini

Intervento
Farmacia comunale della stazione
Luogo
Imola (BO)
Progettisti
Matteo Selleri, Gianluca Macchini
Collaboratori
Giulia Belfiori, Valentina Dall’Ara
Committente
Con.Ami
Anno di redazione
2016
Anno di realizzazione
2017
Costo
Euro 1.400.000,00
Imprese esecutrici
Opera costruzioni generali
Imprese fornitrici
Fer Trading Srl (pareti divisorie e arredi Fantoni)
Dati dimensionali
1.600 mq
Caratteristiche tecniche particolari
Sistema verde di facciata e sistema di raccolta acque meteoriche per irrigazione facciate