Il fascino dei contrasti

Nella cinta muraria di Serra de’ Conti, un interno preserva l’identità storica mischiandola alla contemporaneità

A Serra de’ Conti, borgo medioevale dell’entroterra anconetano, c’è un piccolo gioiello progettuale che coniuga tradizione e contemporaneità, un interno che trova luogo nel cuore della cinta muraria del centro storico, proprio a ridosso della porta d’accesso ad Ovest e che racchiude in sé le innovazioni del design contemporaneo in un piacevole senso di contrasti. Questa ristrutturazione, curata dal progettista Matteo Avaltroni, tocca un fabbricato affascinante, che conserva al suo esterno il carattere originale di torre di guardia del quattordicesimo secolo (sono infatti riconoscibili le merlature) ma che all’interno si presentava con peculiarità estranee alla natura medioevale, con superfetazioni a tutti i livelli, ed una coltre di fuliggine nera all’ultimo piano: quest’ultimo, segno evidente di un incendio, ha dettato le scelte del progettista, il quale ha innanzitutto cercato di lavorare sul problema tramite sabbiatura e quindi - vista la non totale efficacia di questa tecnica nel rimuovere la coltre di fuliggine che impregnava i paramenti - attraverso un particolare intervento sbiancante con antifumo; connotando in maniera decisiva la struttura storica, già solida nei suoi cromatismi, in una serie di contrasti che vanno ora a ridefinirla. Ecco che la casa mostra adesso mattoni a vista che si dipanano in tutti e tre i livelli, prolungati in archi rampanti, volte e contrafforti; in contrapposizione a rivestimenti in micro-cemento e calce - tono su tono - per le superfici di cucina e soggiorno. Si nota dunque come Avaltroni non abbia avuto timore di osare, donando un’anima moderna a questo edificio storico: nel rimodellare gli spazi interni - anche a causa delle diverse criticità che l’immobile presentava - ha sì saputo preservare quei caratteri tipici del manufatto antico, ma ha anche articolato in maniera semplice gli ambienti, con la definizione di una zona living al pian terreno, su cui si sopraeleva un soppalco in acciaio e vetro, ad ospitare una moderna cucina ad isola. Materiali ben distanti dalla storia di questo edificio, ma che pure si integrano ad esso e risolvono il problema del precedente solaio del primo piano e della relativa scala, ora sostituita da una moderna versione a sospensione, con gradini in ferro, realizzata su disegno del progettista. All’ultimo piano, invece, sono state ricavate due camere (di cui una matrimoniale), un bagno comprensivo anche di bagno turco (nella doccia), ed infine una grande cabina armadio: questi ambienti vengono scanditi da un parallelepipedo rivestito in ottone brunito, con un enorme specchio scorrevole a fare da porta alla cabina armadio. Da notare come la zona notte venga caratterizzata anche dall’uso di un parquet artigianale in rovere, disposto a spina ungherese, che rimanda ancora una volta al contrasto tra passato e presente di questa abitazione. In questo intervento si coglie la volontà di non aggiungere complessità ad uno spazio che mostrava già una forte destrutturazione, inserendo elementi puri, come gli arredi disegnati su misura, per andare a definire gli spazi attraverso i contrasti stilistici e cromatici (un esempio si ha all’ingresso, dove si viene accolti da una parete con mattoni a vista e da un salotto con poltrone e divano dai colori accesi, posti su un pavimento in micro-cemento chiaro). Un tale lavoro è stato notato anche dal noto sito di architettura Archilovers - che lo ha premiato come uno dei migliori progetti del 2017 - e anche dalla commissione del German Design Award, che lo ha insignito del riconoscimento nel 2018. Questo progetto “di contrasti” è un’abitazione che sa perfettamente coniugare la storia del borgo con la contemporaneità del design.

Testo di Massimiliano Gattoni
Foto di Alessandro Magi Galluzzi

Intervento
Casa GP
Luogo
Serra De’ Conti (AN)
Progettisti
Matteo Avaltroni
Committente
Privato
Anno di redazione
2014
Anno di realizzazione
2015 - 2017
Costo
euro 300.000,00
Imprese esecutrici
Impresa Edile Andrea Puerini (opere edili e strutture), Termoidraulica Micucci Giancarlo E Aldo Snc (impianto termoidraulico), Falegnameria Faltech di Rossi Sauro & Samuele snc (mobili su misura), Falegnameria Serrana Snc Di arletti F. & G. (finestre e porte), IRIDE di Ottaviani G. & Lupini G. snc (tinteggiature interne), Piccioni Fabio carpenteria metallica (fabbro e carpenterie metalliche)
Imprese fornitrici
Brocanelli Srl (arredo bagno), Bernabei Parquet di Bernabei Fabrizio & C. Snc (pavimenti e superfici), Pittori 1931 (cucina e soggiorno), Paradisi Arredamenti snc (arredamento camere), Caminetti Bacciaglia srl (Camino)
Dati dimensionali
130 mq