I tratti contemporanei della tradizione

Puglia ed estate sono due parole che fanno rima, pur non essendo assonanti. Esempio tangibile e concreto ne è il Lido Kalamia, a Mola di Bari. Nelle intenzioni dei committenti e dello staff progettuale dello Studio M+T Montalbò+Tanese - fondato da Lucrezia Montalbò e Domenico Tanese - Kalamia nasce per essere un paradiso. Naturalmente dotato di spiaggia. Sole, mare e divertimento nell’acqua marina o in quella dolce della mini piscina attendono ogni ospite, esattamente come fa l’area relax, dotata di ristorante per degustare un buon pasto gourmet. Lido Kalamia è il luogo ideale per allontanarsi dalla routine cittadina e concedersi quel riposo cercato e meritato. Il progetto architettonico dello stabilimento balneare è partito dall’idea di inserire con agio, in quello spazio dedicato al lido estivo, attività complementari che ormai sono parte integrante delle vacanze al mare: sport, ristorazione, attività ludiche dedicate ai bambini più piccoli e, naturalmente, spazi e ambienti di solo ed unico rilassamento. Il tutto a pochi chilometri dalla vivace città di Bari. L’allestimento in fase progettuale ha mosso proprio da questo concept. La spiaggia a quelle latitudini, come ben sa chiunque frequenti il basso Adriatico, si caratterizza per scogliere basse e sabbia fine. In questo contesto si è partito dall’inserire comode e pratiche pedane che agevolino l’accesso al mare per tutti i turisti e villeggianti. Lo spazio a disposizione è stato razionalizzato con una notevole sapienza. Ampie superfici sono state destinate alla ristorazione, aspetto sul quale la proprietà ha voluto puntare in maniera forte e decisa, per dare un preciso carattere al Lido. E’ stata posta grande attenzione alla selezione di materiali e arredi ricercati per caratterizzare tutta la struttura. Il progetto vuole definire un percorso circolare che attraversi le diverse funzioni. Il concetto alla base della realizzazione si caratterizza infatti per l’alternanza di pavimentazioni drenanti di tipo diverso: troviamo legno, geo-drena, prato, sabbia e pietra. Il cuore dello stabilimento è Le Grand Tabou, il ristorante dalla deliziosa cucina; eppure essendo Kalamia principalmente un lido, come dice il nome stesso, è impensabile separare l’esperienza gastronomica da quella turistica, contraddistinta da una spiaggia molto curata e pulita, anche in altissima stagione. Lo stabilimento si pone come una destinazione da visitare per chiunque trascorra l’estate in questo suggestivo angolo di Puglia.

Testo di Mattia Mezzetti
Foto di Vito Corvasce