Un’oasi a Milano

Un cafè trae ispirazione dalla natura per spezzare i frenetici ritmi di vita milanesi

Il Nhero Caffè è un locale milanese che nasce nel 2010, andando ad occupare un locale commerciale dotato di tre vetrine all’angolo tra via Pisani e via Casati. Nell’arco di circa un decennio ha subito continue modifiche, le quali sono andate a trasformare un bar inizialmente piccolo, lungo e stretto in un locale che, al suo stato attuale, occupa una superficie di circa 500 mq, ripartiti tra interni ed esterni. La trasformazione avvenuta nel corso di questi anni ha portato il bar ad evolvere ed ampliare le proprie attività, unendo al consueto esercizio una serie di iniziative che hanno reso il Nhero spazio e ritrovo per gli ambienti mondani, come ad esempio mostre, sfilate o feste private. Anche dal punto di vista più strettamente legato al settore dell’ospitalità Nhero Caffè ha voluto ampliare la propria offerta, diventando anche ristorante e pizzeria. Il locale vuole porsi come punto di riferimento per affaristi, manager, artisti, stilisti, turisti o anche semplicemente residenti che apprezzano l’anima naturale e raffinata di questo spazio, situato all’interno di una delle zone più fortemente metropolitane di Milano. I colori delle tinte, le luci scelte e gli elementi d’arredo hanno l’obiettivo di creare un ambiente rilassante, in grado di mettere chiunque a proprio agio. Lo staff progettuale dello studio Trincea d’architettura si è lasciato ispirare dalla natura, nel suo recente restyling del cafè; non appena si varca la porta d’ingresso, infatti, ciò che emerge nel grande ambiente unico è una imponente radice, disidratata ed incastonata in una teca di vetro riempita con sassi di fiume. Essa è stata collocata nel punto di incontro tra i due banconi di servizio, oltre i quali troviamo dei tagli asimmetrici sul rivestimento, ispirati dalle forme di pietre e rami: questi tagli fanno permeare la luce all’interno, guidando lo sguardo verso il grande giardino verticale, illuminato, il quale va a chiudere la prospettiva della stanza dove si trovano i tavoli creando un ambiente accogliente. I serramenti a tutta altezza sono stati ideati per creare l’illusione che ambiente interno ed esterno si fondano in un unico habitat, nel quale interagiscono costantemente gli elementi naturali caratterizzanti dell’interno, la superficie marmorea dell’esterno e le aiuole poste fuori dal locale. La parete che separa la cucina dalla sala di somministrazione è interamente rivestita in doghe di legno, eccezion fatta per alcuni tagli a vetro che regalano scorci del lavoro dei cuochi. Il pavimento è stato realizzato con porzioni in resina color verde oliva ed in legno e le pareti sono state realizzate con una finitura che vuole simulare il cemento consumato. I colori dei materiali scelti per banconi, cocktail station e la zona di preparazione della pizza spaziano dal bianco, al grigio, al legno. Il locale viene completato da tre strutture esterne caratterizzate da strutture in ferro molto leggere, tamponature in cristallo, pavimenti in legno ed elementi a verde. In questi spazi è facile dimenticare i ritmi caotici e frenetici che solitamente caratterizzano la vita in una città come Milano.

Testo di Mattia Mezzetti
Foto di Vito Corvasce

Intervento
Nhero Cafè
Luogo
Milano
Progettisti
Giuseppe Falvo
Committente
Rial Cafè Srl
Anno di realizzazione
2015 - 2019
Costo
euro 600.000,00
Imprese fornitrici
Corradi
Dati dimensionali
350 mq (interni),
140 mq (esterni)