Candore prezioso

Questo meraviglioso attico bolognese, ripensato dalla progettista Daniela Berti, con la collaborazione di Massimo Centurelli e dell’impresa P. E. di Rimondi Denis si sviluppa attorno ad un corridoio di undici metri che viene valorizzato e messo in risalto, oltre che da soluzioni architettoniche, da una finitura in stucco lucido. Il lungo corridoio che serve tutta la casa termina con una parete vetrata, inframmezzata da mensole passanti, che dà direttamente sulla cucina senza soluzione di continuità e, dunque, senza togliere profondità e luce. Oltre alla parete divisoria vetrata in cucina, troviamo una doppia porta in cristallo trasparente che, insieme all’avvolgente total white, contribuisce ad inondare di luce questo spazio. Tutta la casa, già abbondantemente illuminata dalla luce naturale, viene messa in risalto dal colore bianco e da superfici preziose e riflettenti che donano un’aura luminosa e quasi ovattata a tutti gli ambienti. Il bianco, come detto, è il colore predominante, se non l’unico, nella dettagliata progettazione di questo attico. Nella zona giorno tutto è studiato in modo perfetto: il tavolo con il lampadario di cristallo abbinato per una soluzione rigorosa ed elegante, il controsoffitto che delinea la zona del salotto; la madia realizzata con taglio a punta di diamante, sovrastata da quadri realizzati appositamente per essere collocati nello spazio in abbinamento con le tende ed i cuscini del divano. Anche nella zona notte il bianco la fa da padrone; l’unica licenza poetica la troviamo nel bagno principale, dove vi è una netta divisione tra zona lavabo e zona sanitari. La separazione è sia architettonica, dovuta alla realizzazione di un muretto con specchio bifacciale, sia cromatica, infatti la parte lavabo è totalmente bianca mentre l’area dedicata a doccia e sanitari è rivestita di mosaico scuro. In camera da letto tutto è avvolto dal candore e da una luce rarefatta; un lampadario di cristallo a cascata sovrasta il pouf della zona boudoir impreziosendo la stanza arredata in modo minimale. La luce sembra disegnare gli interni di questo appartamento, le linee nette, i riverberi preziosi e i dettagli curati; un bellissimo terrazzo con pavimento in legno e sedie colorate circonda l’attico che, in questo modo, può dirsi davvero completo.

Testo di Francesca Matera
Foto di Vito Corvasce

Intervento
Ristrutturazione
Luogo
Bologna
Progettisti
Daniela Berti
Collaboratori
Massimo Centurelli
Committente
Privato
Anno di redazione
2016
Anno di realizzazione
2017
Costo
Euro 400.000,00
Imprese esecutrici
Impresa P.E. Rimondi Denis
Imprese fornitrici
La porta e le finestre, Corradi, Marsigli lab, Malux traslochi
Dati dimensionali
150 mq