L’ordine nella natura

Villa Carber è situata in un’invidiabile posizione, sulle prime colline che contornano la Val Seriana, nel bergamasco. Il terreno collinare è naturalmente inclinato, presentando una forte pendenza, sulla quale l’edificio si incastra seguendo l’orografia. La struttura si addossa alla montagna da un lato e si apre alla sottostante valle, dall’altro. L’immagine e la tipologia di questa villa singola con giardino sono quelle di una dimora isolata dal carattere fortemente domestico, con volumi ben articolati che disegnino due abitazioni indipendenti ed autonome, destinate a due fratelli, ciascuna delle quali abbia un buon grado di privacy e si ritrovi completamente immersa nel verde. Il lato nord della villa bifamiliare, incastrato nel terreno, ospita l’autorimessa, i locali tecnici e quelli di servizio; le parti più nobili invece, quelle cioè destinate al living, ai pasti ed alle camere da letto, sono posizionate a sud e presentano suggestive parti a sbalzo, completamente immerse nel verde. Durante l’intera giornata queste aree vengono invase dalla luce del sole, che colma le abitazioni di una splendida luce naturale. La villa si presenta con due facce anche da un punto di vista tettonico e materico: Il lato nord, addossato alla montagna, appare massiccio e si caratterizza per le sue spesse pareti in pietra posata a secco, che ospitano finestre misurate. Il lato sud, invece, è ricco di ampie aperture che si affacciano sulle terrazze a sbalzo. Queste terrazze, ampie e sovrapposte, per via del loro forte aggetto appaiono come sospese tra gli alberi, connotando fortemente l’architettura dell’edificio, il quale anche tramite esse va ad imporsi, per contrasto, rispetto all’edificato esistente, integrandosi perfettamente, senza strappi visivi, nel paesaggio naturale che circonda la villa. La villa viene caratterizzata anche dal suo tetto; esso unisce e tiene insieme tutte le diverse parti dell’edificio. La doppia falda che lo compone, una tipologia tradizionale delle costruzioni locali, è stata progettata e reinterpretata dedicando particolare attenzione al tema della gronda, la quale non è più un mero elemento tecnico di protezione, bensì diventa dettaglio tecnologico e scultoreo, ricercato sia dal punto di vista della geometria, sia dalla cura per i dettagli. Non appena ci si affaccia sulla zona dell’ingresso è possibile vedere i materiali e i trattamenti che disegnano la casa: alluminio per i parapetti ed i rivestimenti dell’autorimessa, zinco titanio per la copertura, legno larice naturale per i serramenti, così come per le boiserie e i soffitti esterni. Per i muri esterni e la pavimentazione è stata utilizzata pietra di Sarnico in blocchi posati a secco, mentre per le pareti perimetrali si è utilizzato dell’intonaco bianco. Pietra e vetro spiccano anche nei percorsi e negli scalini situati in giardino che conducono all’immancabile piscina all’aperto. Natura ed architettura formano un gradevole connubio nel progetto di questa pregevole villa con giardino, delle dimensioni di circa 800 mq, situata nella località di Cazzano Sant’Andrea.

Testo di Mattia Mezzetti
Foto di Marcello Mariana

Intervento
Villa Carber
Luogo
Cazzano Sant’Andrea (BG)
Progettisti
Gabriele e Oscar Buratti
Collaboratori
Massimiliano Gini
Committente
Privato
Anno di redazione
2013 - 2014
Anno di realizzazione
2015 - 2016
Imprese esecutrici
Nuovo Modulo Srl
Imprese fornitrici
Idroclima Srl (opere idrauliche), Telmotor Spa (opere elettriche), Real Service srl (opere in pietra), Wolf Fenster (serramenti), Vetreria Airoldi (opere in vetro), Zenucchi Arredamenti (arredi), G. e G. (basculanti garagee rivestimenti Alucobond)
Dati dimensionali
800 mq