Sinestesia e piacere

Una pasticceria si pone come destinazione privilegiata per una sosta golosa

Una gelateria artigianale anconetana si è recentemente evoluta, trasformata in Maison Dèlice, progetto nato dalla stessa proprietà, desiderosa di ampliare la propria offerta, e portato avanti dagli studi BPR Associati e Baldelli, guidati dai progettisti Corrado Baldelli, Silvia Rosati e Carlo Becerica. Maison Dèlice è diventata così una pasticceria di grande identità e riconoscibilità, situata in una delle zone residenziali e di passeggio più esclusive del capoluogo marchigiano. Alla preesistente gelateria è stato ora affiancato, nel corso di questo importante restyling, un laboratorio di pasticceria di alta qualità, dagli standard davvero elevati, contemporaneo ed innovativo nella proposta, nonché inedito per l’area di riferimento. Si è cominciato acquisendo il locale adiacente alla già presente gelateria, in modo da riuscire ad aumentare lo spazio a disposizione per l’installazione del nuovo laboratorio, il quale è stato collegato agli spazi originari tramite l’apertura di due porte di collegamento interne. Il team di lavoro composto dai progettisti Baldelli, Rosati e Becerica non è nuovo a sinergie e collaborazioni, dunque non vi è stata alcuna incomprensione o conflittualità nel corso della pianificazione e sviluppo dell’opera; fin da subito ci si è trovati d’accordo sul metodo di lavoro, si è scelto un approccio che ha considerato ogni aspetto dell’intervento come elemento strategico di un progetto di vera e propria identità visiva, rigoroso e coordinato in ogni sua declinazione, ideando e pianificando i lavori mantenendo il focus sulla specificità del locale e il suo posizionamento commerciale. A partire dal layout iniziale, che ha definito lo stile e la tipologia dell’offerta in base alla suddivisione degli spazi e alla scelta dei materiali, ogni azione è stata guidata dalla logica strategica di creare un luogo caratteristico, dall’identità visiva unica: tale logica è stata impiegata per ogni dettaglio del visual design, dal logo all’infografica, dal packaging alle divise del personale, fino agli imprescindibili oggetti d’uso del locale, come piatti, vassoi e tazze. Per tal motivo l’estetica della pasticceria appare ricercata, accogliente, e in essa si può leggere l’inseguimento di una coerenza con quanto appena scritto, poiché guardandosi incontro e acquisendo contezza del luogo si prova un’esperienza sensoriale a tutto tondo, un dialogo tra suggestioni visive, olfattive e gustative. Il nuovo laboratorio è interamente a vista, perché vuole rappresentare il cuore pulsante del locale. La sua operatività ricopre l’intera giornata lavorativa, in modo da condividere con gli avventori la lavorazione di tutto quel che viene consumato all’interno del locale, ad iniziare dai profumi di ciò che viene sfornato. Maison Dèlice si propone come soluzione ad ogni pasto della giornata, dalla prima colazione fino al pranzo veloce e all’aperitivo in compagnia, adeguandosi tanto alle stagionalità quanto alle diverse modalità di consumazione. La sala di somministrazione è distribuita sia negli spazi interni, sia presso il dehor esterno, per accontentare tanto chi ricerca un ambiente intimo e riservato, quanto chi non ha problemi a sedersi in bella vista, lungo la strada.

Testo di Mattia Mezzetti
Foto di Vito Corvasce

Intervento
Maison Dèlice
Luogo
Ancona
Progettisti
Studio Tecnico Baldelli - Corrado Baldelli
BPR Associati Comunicazione - Silvia Rosati, Carlo Becerica
Collaboratori
Andrea Fiorentini (arredamento)
Committente
Rosa Cremeria & Food Ancona
Anno di redazione
2018
Anno di realizzazione
2018
Imprese esecutrici
Tende Tendenze (dehor), AFA di Andrea Fiorentini (arredamento), Ferraioli Srl (impianti idrici), Electro Impianti Sas (impianti elettrici e speciali), Elleci Srl (opere edili)
Dati dimensionali
80 mq