Bianco dal passo ritmico

Un’abitazione dalle linee chiare e pulite si colloca euritmicamente in un tessuto cittadino già fortemente urbanizzato nella bella Adelfia

Una villa di 250 mq disposta su tre livelli fuori terra è stata realizzata in un tessuto cittadino ad alta urbanizzazione. Un progetto difficile proprio per le caratteristiche del luogo, atto a non evadere dal contesto. Il Laboratorio di Progettazione “La Bottega sul Ponte” ha mirato a creare un’abitazione unifamiliare in un’armonia architettonica, prediligendo forme semplici e volumi forti ma mai esagerati. Le progettiste Teresa Costantini e Maddalena Lazzaro hanno così potuto giocare con linee pure e nivei volumi. Si è trattato della demolizione di un vecchio fabbricato a struttura portante, posizionato ad angolo tra due strade, e la successiva ricostruzione in sagoma della nuova unità abitativa. Dato il pregio della posizione, ad angolo in un lotto tutto edificato, il progetto ha mirato a creare armonia con il contesto in cui si andava a collocare, puntando tuttavia alla distinzione architettonica. La committenza poneva solo una richiesta: il desiderio di avere in un unico livello tutto il piano abitativo, mentre per il piano successivo la parola d’ordine è stata “convivialità”. Seguendo questa richiesta lo Studio ha sviluppato zona notte e giorno unicamente al pianterreno, mentre al primo piano è ubicato un grande ambiente dove i proprietari potranno ricevere ospiti e godere del terrazzino nelle stagioni più calde. Al secondo piano troviamo invece il vano dedicato agli impianti. Una struttura composta da tre livelli fuori terra ed ognuno dalla distinguibile personalità. Ad unire i tre piani è la luce, essa penetra in tutti gli ambienti attraverso vetrate possenti e disposte su tutti i lati dell’abitazione. Elemento fulcro della casa è la scala interna, posizionata centralmente agli ambienti; essa collega i due piani dell’abitazione e diventa “bellezza” da guardare dal patio interno. La ricerca e l’essenzialità del progetto la ritroviamo anche nei materiali scelti. Le grandi lastre in kerlite per i bagni e il parquet per tutta l’abitazione. L’armonia dei materiali scelti per l’interno si espande anche all’esterno, ricreando una consonanza tale da far comunicare gli ambienti in un unico linguaggio. Fuori il marmo, imponente e massivo, abbraccia la zona notte, mentre la pulizia dell’intonaco bianco esalta i volumi restanti, il tutto armonicamente collegato da fascioni in legno, che individuano ed accentrano i due ingressi all’immobile. Un progetto funzionale quindi, dove la razionalità è data dalle superfici e dai volumi distinguibili ottenendo pienamente il risultato voluto.

Testo di Sonia Zanelli
Foto di Vito Corvasce

Intervento
Progettazione e realizzazione di una abitazione unifamiliare
Luogo
Adelfia (BA)
Progettisti
Maddalena Lazzaro, Teresa Costantini
Committente
Privato
Anno di redazione
2016
Anno di realizzazione
2016 - 2018
Imprese esecutrici
CMC costruzioni Srl, Impresa edile di Lollino Antonio
Imprese fornitrici
Barili Srl (pavimenti e rivestimenti, arredo bagno), La Bottega sul Ponte Sas (arredamenti e illuminazione)
Dati dimensionali
250 mq
Caratteristiche tecniche particolari
Struttura portante in cls + isolamento, impianto di riscaldamento a pavimento