In equilibrio tra vecchio e nuovo

La nuova sistemazione di una parte dell'ex mulino Santa Cristina, che accoglie lo showroom di Parquet Diffusion, riveste una rilevanza architettonica di assoluto pregio nel già suggestivo scenario rappresentato dal perimetro urbano adiacente alle mura storiche di Imola, di fronte alla Rocca Sforzesca. Tutto il lavoro svolto dai progettisti Marco Bartoletti e Luigi Cicognani verte sulla conservazione dei tratti storici dell'edificio e sull'inserimento di elementi nuovi in perfetto equilibrio con quelli preesistenti, creando così un intreccio lineare e morbido. Questo risultato si è ottenuto grazie all'utilizzo dei materiali e delle dimensioni originari, stravolgendoli in funzione della nuova destinazione d'uso degli ambienti. I progettisti hanno così centrato l'obiettivo del committente: fare del legno il protagonista assoluto di questi spazi, con un’esposizione studiata nei minimi dettagli, perché lo showroom sia lontano dai classici spazi commerciali. Oltre all'aspetto prettamente architettonico, sono stati considerati anche i fattori economici, organizzativi e culturali, perché ogni elemento è necessario alla riuscita finale del lavoro, approccio, questo, che contraddistingue ogni lavoro svolto da Bartoletti e Cicognani. La parte storica recuperata dell'ex mulino si affianca senza soluzione di continuità alla parte nuova, che vede l'impiego di materiali e colori differenti, creando un continuum percettivo ben riuscito. Gli spazi commerciali e direzionali sono stati accolti nella parte storica, insieme alla gestione dei servizi, lo stoccaggio, l'accoglienza e una parte dell'esposizione; quest'ultima prosegue poi nella parte nuova che si caratterizza per ampie vetrate sulla corte di pertinenza e di ingresso, dove avviene anche la vendita. Questo ambiente rappresenta inoltre le vetrine dello showroom. Se la parte vecchia predilige i colori scuri, il vetro e il ferro nero, con superfici e pareti in cui è facilmente rintracciabile la storia dell'edificio, la parte nuova si contraddistingue per le tonalità chiare, le trasparenze, i tagli di luce che creano una ripetizione geometrica nel soffitto e che mettono in evidenza il legno. Al vecchio parquet in assi di larice, recuperato e trattato con una vernice scura, mantenendo però visibili le imperfezioni, si abbina il pavimento chiaro in malta cementizia senza fughe, in modo da far risaltare le plance esposte. Gli arredi composti dai mobili espositori e contenitori, i tavoli degli uffici, così come le porte complanari fuori misura, sono stati realizzati su disegno. Ogni singolo dettaglio è stato studiato per far sì che si integrasse nel progetto architettonico, così il deck all'ingresso dello showroom viene impiegato anche per mostrare le tecniche di montaggio e le possibilità progettuali, e le luci e le insegne sono state incorporate nelle pareti e nel cancello. Attenzione è stata posta anche alla parte esterna, intesa come ampliamento lineare di quella interna, da cui è divisa attraverso vetrate in parte apribili.

Testo di Sara Bindelli
Foto di Pietro Savorelli


Intervento
Intervento di ristrutturazione di interni in un edificio esistente e ampliamento
Luogo
Imola (BO)
Progettisti
Marco Bartoletti, Luigi Cicognani
Collaboratori
Alberto Altini
Committente
Parquet Diffusion
Anno di redazione
2010
Anno di realizzazione
2010 - 2011
Dati dimensionali
Edificio esistente mq.122, Ampliamento mq.45, Esterno mq.150
Caratteristiche particolari
Ex mulino Santa Cristina