annamaria-d-angeli

Annamaria D’Angeli
Annamaria D’Angeli si laurea a pieni voti in Architettura a Firenze nel 1991, presso il dipartimento di Scienze delle Costruzioni. Comincia subito a lavorare presso alcuni studi fiorentini, occupandosi di progettazione e di restauro conservativo. Fino al 1996 collabora, come cultore della materia, al corso di Scenografia presso la facoltà di Architettura di Firenze. Dal 1994 al 1997 lavora a Fano (PU), svolgendo indagini urbanistiche per la Snam Progetti e studi di adeguamento per alcuni ospedali marchigiani. Dal 1997 ad oggi, svolge attività di libero professionista a Fossombrone (PU), indirizzandosi nel campo del restauro conservativo e delle ristrutturazioni. I suoi interventi mirano a conservare tutto ciò che può ancora essere ritenuto valido dal punto di vista funzionale, strutturale o estetico. La sua ricerca si rivolge sempre all’utilizzo di nuovi materiali per indirizzarsi all’applicazione di elementi costruttivi innovativi e sempre all’avanguardia. La sua attività di libero professionista comprende sia la progettazione sia la direzione lavori; si occupa anche di progettazione interna, disegnando interamente ogni elemento d’arredo. Nel corso della sua esperienza lavorativa, acquisisce la consapevolezza che i destinatari dei progetti intendono la propria casa come una sorta di contenitore o di seconda pelle. Da questo presupposto e con l’intento di comprendere più possibile le esigenze e i desideri della committenza, l’architetto D’Angeli inizia un nuovo percorso di formazione che la porta nel 2011 al conseguimento della laurea triennale in Psicologia a Urbino, integrando così i suoi percorsi professionali e formativi.