La casa per tutte le stagioni

Equilibrare funzione ed estetica, trovare il giusto compromesso tra superfluo ed essenzialità: il lavoro di un progettista si trova spesso ad oscillare tra questi estremi. Un po’ come è successo ad Aldo Gialleonardo, progettista anconitano al quale è stato chiesto di operare su un villino unifamiliare, parte di un complesso edilizio più ampio denominato “APL 15”. Un progetto ambizioso, quello dell’ex Villa Marabotto - così era infatti denominato in origine - avviato nei primi anni del 2000, e non ancora compiuto. Relazionarsi continuamente e attentamente con i committenti è stato fondamentale per cogliere alla perfezione le esigenze che man mano emergevano in fase di progettazione: spazi ampi, luminosi, in cui godere il meritato riposo; a cominciare dal giardino, il quale comunica pace e ordine. Un “giardino zen all’italiana” dove niente è fuori posto, dove il superfluo è bandito: restano solo il verde - delicato e piacevole - e gli elementi essenziali che progettista e committenti hanno ritenuto di inserire per la realizzazione di questo ampliamento e nuova organizzazione degli esterni. Un esempio? La pergola, che dona quell’ombra così gradevole nei periodi estivi; impostata su un patio che fa della soddisfazione sensoriale il suo nucleo: da qui si può godere della vista del giardino, respirare le atmosfere stagionali al coperto e vivere ogni istante con la dovuta quiete. Bellissima anche solo da ammirare sorseggiando una bibita fresca, al riparo offerto dal telo ombreggiante, la piscina ha una forma ad “L” con ingresso a scalinata, ed una suggestiva quinta in pietra, i cui elementi sono disposti irregolarmente, così da formare un effetto scenografico con il riflesso dello specchio d’acqua. Gialleonardo ha sicuramente saputo sfruttare la palette di colori caldi per creare un interessante contrasto tra il verde della vegetazione, il noce della struttura cubica che va ad incastrarsi nel nucleo dell’edificio e il bianco delle pavimentazioni e delle pareti esterne. Entrando in casa si coglie sin da subito una certa armonia: tutto lo spazio interno è stato ricreato in modo da collegare in maniera razionale e amena la zona giorno con la zona notte e gli spazi interrati. Ogni elemento di cui si compone il design degli interni è - ancora una volta - frutto di un’attenta scelta e di un costante confronto, teso a creare un prodotto elegante e al tempo stesso quotidiano: il pavimento a lastre color antracite delle scale e del corridoio, crea un voluto gioco cromatico con il candore di pareti e solai. Come l’esterno, dunque, anche l’interno non lascia spazio al superfluo: l’arredo è ben studiato per offrire - all’ospite come all’abitante - il massimo del comfort e libertà di movimento. Elemento di pregio, nel salotto, è senza dubbio il camino, che non solo riscalda nelle giornate fredde, ma conferisce pregio all’ambiente, specie in relazione alle grandi vetrate che illuminano tutta la stanza. Scendendo negli spazi interrati, ci si trova in un ampio ambiente, dedicato non solo alle attività ricreative, ma anche al relax, uno dei tanti pregi di questo progetto: si pensi alle docce con bagno turco, vero momento di piacere, esaltato dal gusto del progettista, il quale ha scelto forme e materiali garbati ed eleganti (piccole tessere color ruggine e bianco). E che dire poi della sauna, affianco? In pratica una vera e propria spa in casa. Si può senza dubbio affermare che questo lavoro ripensa la casa per tutte le stagioni: dal freddo invernale, allietato dal camino, dalla luminosità delle grandi vetrate e dall’area relax con zona benessere; alla canicola estiva, lenita da piscina e tende da esterno. La profonda relazione tra uomo e spazio è stata rispettata ed enfatizzata grazie al colore e alla luce che, con un sapiente uso di un progettista esperto, hanno permesso di ripensare gli spazi.

Testo di Massimiliano Gattoni
Foto di Vito Corvasce

Intervento
Progetto di ampliamento casa unifamiliare ed interior design
Luogo
Ancona
Progettisti
Aldo Gialleonardo
Committente
Privato
Anno di redazione
2014
Anno di realizzazione
2015 - 2016
Imprese fornitrici
Tende Tendenze
Dati dimensionali
140 mq (superficie abitativa), 130 mq (superficie degli interrati), 600 mq (superficie giardino)