Da massa a materia

L’intervento ha per oggetto la ristrutturazione di un appartamento all’interno di un palazzo di fine Ottocento in via Sant’Isaia, una delle vie più conosciute e frequentate nel centro di Bologna. L’attenzione a ciò che del preesistente si sarebbe potuto conservare, si è unita all’intento di creare spazi fruibili e confortevoli, dotati di elementi contemporanei e finiture di pregio. L’ingresso, grazie alla presenza di una colonna portante trasformata in blocco parallelepipedo, diventa elemento di raccordo con l’originaria impostazione degli spazi e sviluppa una leggera schermatura rispetto alla zona giorno e cucina; volumi che fanno da contenitori e che poi si rompono tra di loro, proteggono la zona giorno senza tuttavia dar vita a una massa monolitica troppo ingombrante. I controsoffitti accompagnano le scelte progettuali e segnano gli spazi celando, nello stesso tempo, tutto il sistema di impiantistica. Al loro interno la luce gioca diversamente a seconda dello spazio di riferimento, con faretti simmetrici e lame di luci laterali per l’ingresso e giochi di luce indiretta nella zona del disimpegno per aumentarne l’effetto dimensionale. La cucina, unico spazio diviso dal resto della zona giorno attraverso una porta scorrevole in cristallo, comprende due spazi, uno operativo segnato da una veletta e da luce diretta e uno più libero con postazioni break e luce indiretta. La zona notte, originariamente contrassegnata da spazi di dimensioni ridotte, doveva essere sviluppata al meglio. La vecchia camera padronale, riesce, grazie all’interruzione del vecchio corridoio e al ribaltamento degli spazi, a trasformarsi in una suite con bagno e guardaroba. Il bagno per gli ospiti presenta controsoffitti sfalsati, luci radenti e specchi per recuperare la luminosità ridotta rispetto a uno spazio non dotato di aperture dirette verso l’esterno. I colori delle pareti diventano elementi importanti nel loro declinarsi tra verde, giallo oro, marrone fino ad arrivare al bianco assoluto. La continuità viene invece garantita dal pavimento in doghe di legno teak massello oliato e spazzolato.

Testo di Sveva Guerra
Foto di Vito Corvasce

Intervento
Ristrutturazione appartamento a Bologna
Luogo
Bologna
Progettisti
2bArch Studio - Alessio Naldoni
Committente
Massimo Calcagnile
Anno di redazione
2009
Anno di realizzazione
2010 - 2011
Costo
Euro 70.000 circa
Imprese esecutrici
Navacchi Costruzioni; Vernice Fresca Cotignola
Imprese fornitrici
Flaminia, Gessi, Catalano, Paffoni, - sanitari e rubinetterie (forniture Tematic); Buzzi & Buzzi, Artemide, Viabizzuno - corpi illuminanti (forniture ArredoLuce)
Dati dimensionali
180 mq